Logo
Logo

ISCHIA E TURISMO: Il Miglioramento attraverso al conoscenza

ISCHIA E TURISMO: Il Miglioramento attraverso al conoscenza
Natale è alle porte così come la fine di questo 2010 deludente dal punto di vista turistico per la nostra isola.
Fioccano le lamentele sulla scarsa domanda turistica, si discute sulle problematiche, sui perché di questa crisi.
Indubbiamente il mercato turistico nostrano ha subìto gli influssi negativi della crisi economica, e ancor di più il problema rifiuti che dopo aver distrutto la domanda in terra ferma, ha ridotto drasticamente il flusso turistico anche ad Ischia.
Ma il problema è risolvibile attraverso una gestione attenta e precisa delle strutture da parte degli albergatori. Purtroppo però la maggior parte di chi opera direttamente o gira intorno al settore turistico non prende in considerazione, per disattenzione o ignoranza, una serie di dati importanti.

Ad  oggi le strutture turistiche isolane presenti sui portali online sono meno di cento a testimonianza che il mercato online non viene preso in considerazione da più della metà degli hotel ischitani. Se consideriamo poi che almeno il 40% degli hotel presenti lo è in modo passivo, è chiaro che il livello di ignoranza (intesa come non conoscenza del mercato online) è disarmante.

WEB 2.0 & SOCIAL NETWORK

Oggi il turista sfrutta internet per documentarsi. Impiega in media 20 giorni prima di scegliere un hotel, leggendo recensioni sia sui portali online ( in genere sul portale sul quale ha deciso di prenotare) o sui Social Network ( per. es Tripadvisor)

E’ doveroso distinguere i due tipi di recensioni. Quelle presenti sui portali online sono lasciate da chi ha effettivamente soggiornato in hotel e tornato a casa ha giudicato la struttura. I Social Network come Tripadvisor invece non danno la certezza del soggiorno, nel senso che non c’è nessun controllo né certezza che chi recensisce abbia realmente prenotato quella struttura

Su Booking.com, (il portale numero uno in Europa per fatturato e roomnights) al momento troviamo 96 strutture ricettive prenotabili sull’isola d’Ischia. Di queste, 31 non hanno recensioni il che vuol dire che hanno una conversione (rapporto tra visite e prenotazioni) quasi del tutto assente. Solo 3 toccano l’eccellenza con un voto superiore al 9 (sono hotel nuovi o da poco ristrutturati). 21 superano l’8 mentre 31 Hotel si trovano al disotto. Solo 8 strutture, infine, non arrivano al 7 con punte minime inferiori al 6.

Se ci spostiamo su Tripadvisor la questione cambia. Vuoi perché qui si recensiscono anche Hotel non presenti nel mercato online, vuoi perché una percentuale significativa di recensioni è falsa, il livello qualitativo aumenta ma in maniera distorta. Su Tripadvisor il primo punto di riferimento deve essere sempre il numero di recensioni e poi il voto medio. Avere 200 recensioni con la media del 4.5 su 5 è indubbiamente meglio che avere 18 recensioni con la media del 5.

Essere presenti nel web 2.0 e nel Travel 2.0 dunque è fondamentale, ma lo è ancor di più esserlo in modo attivo, convertendo la visibilità in prenotazioni sia attraverso i canali online, sia disintermediando, ossia sfruttando la visibilità per accaparrarsi prenotazioni dirette senza commissioni.

Stiamo parlando di Web 2.0 e Travel 2.0, ossia il nuovo modo con cui i viaggiatori prenotano le proprie vacanze, leggono recensioni, si informano sui servizi, i pro ed i contro di ogni struttura ricettiva.

In questo mondo non rientrano la miriade di portali locali ischitani, per i quali manca il presupposto per il 2.0, ossia l’interazione diretta del cliente, che tramite questi può solo contattare un operatore che lo indirizza verso la decisione finale. Questo tipo di canali è una prerogativa tutta ischitana. In nessun altra località d’Italia c’è le medesima concorrenza nel mercato dell’intermediazione turistica.

Il mercato online di cui parliamo Noi è un altro. Sono i colossi internazionali del calibro di Expedia, Booking.com, Hotelbeds della Tui Travel, veri operatori online che intermediano  dando all’Hotel la possibilità di attingere ad un bacino di utenza mondiale.

ISCHIA MEGLIO DI SORRENTO, CAPRI ecc..

Ischia è la destinazione più ricercata su Internet. Nel grafico GOOGLE TRENDS si evince come la Keyword HOTEL ISCHIA sia la più utilizzata rispetto a Hotel Sorrento e Hotel Capri. Nonostante ciò, il numero di prenotazioni, o meglio, di conversioni è maggiore per le due località nostre concorrenti. Perché? Ma soprattutto perché il turista straniero che utilizza GOOGLE cerca Sorrento, Capri e non Ischia. Il confronto è disarmante se si osservano le ricerche degli inglesi.


Sorrento, Capri, Amalfi, sanno sfruttare meglio il mercato online che ad oggi è in costante crescita. Convertono meglio perché lavorano meglio. Studiano il mercato, il proprio storico, lavorano in un’ottica di Revenue Management utilizzando tariffe dinamiche, incentivando le prenotazioni in anticipo ed ottimizzando i propri ricavi. Sono presenti sui portali online e sui Social Media in maniera attiva.

Ad Ischia questo viene fatto da ancora troppe poche persone. E questo penalizza la destinazione che è costretta spesso a ribassi tariffari sotto data, lastminute, che attirano l’occhio solo della clientela sensibile al prezzo, a danno della qualità.

CONOSCERE PER MIGLIORARE

Per Migliorare occorre conoscere. Conoscere la propria struttura, il proprio storico, conoscere il mercato, studiarlo per presentarsi al meglio e sfruttarlo per incrementare il proprio fatturato.
Noi di Hotels Revenue eravamo presenti al BTO di Firenze, Buy Turism Online, organizzato da PROMOHOTELS FLORENCE assieme a Provincia di Firenze e Regione Toscana. Non una Borsa sul Turismo ma un’occasione importante per partecipare ai vari seminari sul turismo online con relatori d’eccezione: Google, Tripadvisor, Expedia, Nozio; nomi importanti nei rispettivi ambiti di competenza.
Purtroppo abbiamo registrato per il secondo anno consecutivo la quasi totale assenza di albergatori ischitani. Un’occasione persa. Un’occasione per imparare qualcosa di nuovo, di innovativo. Per conoscere questo mercato in continua evoluzione, che necessita di continui approfondimenti. Hotels Revenue continuerà a promuovere questi concetti, perché il miglioramento del turismo ischitano su internet passa attraverso la conoscenza.

Gianni Filisdeo – Revenue Manager

© Hotels Revenue – Tutti i diritti riservati
vietata la copia e la diffusione non autorizzata

Leave a Comment

Comment (required)

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Name (required)
Email (required)