Logo
Logo

>Dopo Pasqua è festa ancora?!?

>

Passata l’abbuffata di Pasqua è tempo di bilanci e prospettive. Gli Hotel di Ischia possono ritenersi soddisfatti: ottima l’affluenza, ottimi anche i risultati. La domanda è stata molto alta per l’Isolaverde per cui gli Hotel non hanno avuto grossi problemi a “riempire” le proprie camere.
Ma occorre analizzare il concetto di “riempimento”.
Data la forte domanda, come già detto, è stato, per alcuni, fin troppo facile raggiungere la piena occupazione: ma con che risultati? Molti, per paura di rimanere con camere vuote hanno praticato la stessa tariffa fino all’ultimo posto possibile, con tariffa pre-fissata a naso prima del periodo pasquale. E’ stata la mossa giusta? Assolutamente No! E vi spieghiamo il perché:  
proprio a causa della forte domanda, chi ha praticato Revenue ha visto aumentare in modo consistente il proprio fatturato rispetto allo scorso anno. Vendendo con largo anticipo le camere rimaste invendute lo scorso anno ( fu una Pasqua “anemica” per Ischia), alzando la tariffa al momento giusto in funzione dell’aumento occupazionale e della domanda, che come ribadito è stata altissima quest’anno, ha potuto pareggiare il fatturato precedente e poter vendere con una tariffa mobile, incrementando di prenotazione in prenotazione i propri ricavi.
QUESTO COSA SIGNIFICA?
Il Revenue insegna che non esiste un limite prefissato sulle tariffe. E’il mercato che decide i prezzi. E’ sbagliato avere una tariffa statica, che un albergatore ritiene “giusta” per la propria struttura ma che un cliente può ritenere troppo alta, un altro addirittura bassa! Quindi, meglio fare Revenue!
E ADESSO? SARA’ ANCORA FESTA?
Così come la domanda è stata alta nel weekend di Pasqua, così la stessa domanda ha subito un crollo vertiginoso lasciando la maggior parte degli alberghi vuoti subito dopo. Ecco perché chi è stato saggio, capendo ed affidandosi ad un Revenue Manager, sta contando anche in questi giorni in “discreta occupazione” e sta iniziando anche ad alzare le tariffe avendo raggiunto buoni risultati, avvantaggiandosi rispetto a chi si è accontentato della Pasqua, ha chiuso o magari è rimasto aperto rassegnandosi al “vuoto” ( puntando su questi pseudo ponti del 25 Aprile e del 1 Maggio che in realtà ponti non sono).
Perché? Perché con una tariffa di partenza competitiva si è si assicurato con largo anticipo quella fetta di clientela disposta a spendere in misura minore rispetto ad altri (perché altrimenti qualcuno dovrebbe andare in vacanza dopo Pasqua? Per spendere meno!) e può concentrarsi ora nel dedicarsi a quella parte di clientela che “sceglie” non solo in base al prezzo ma anche in funzione di comfort personalizzati alle proprie esigenze.
In conclusione il Revenue è tanto chiaro quanto efficace. Per questo fare Revenue sta diventando fondamentale per un Hotel tanto nei periodi di alta stagione ( quando la domanda è forte) quanto e soprattutto nei periodi cosiddetti “morti”.
Consigliamo a chi non l’abbia già fatto di approfondire questi concetti…se non condividete qualcosa saremo pronti a “spiegarci meglio”, confrontandoci sull’argomento.

Leave a Comment

Comment (required)

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Name (required)
Email (required)