Logo
Logo

Groupon ed Expedia si uniscono: per gli hotel sempre più intermediazione

Groupon ed Expedia si uniscono: per gli hotel sempre più intermediazione

E’ da un po’ che il fenomeno GROUPON è scoppiato in tutto lo stivale. Sconti eccezionali oltre il 50% del prezzo standard, pacchetti irripetibili, un’occasione da non perdere insomma….ma solo per i clienti. A farne le spese è unicamente l’Hotel che per “vendere” con questo tipo di intermediari è costretto a “svendere” non solo la propria struttura ma anche tutta una serie di servizi altrimenti più quotati.

In pratica si tratta di un nuovo modo di intermediare che dà all’hotel margini ancora più bassi: uno sconto del 50% sul prezzo base ( in genere quello pubblicato sul proprio sito) e una commissione del 25%. 

Ogni buon Revenue Manager sa che questo tipo di offerte è semplicemente sintomo di una errata strategia tariffaria. Un correttivo, dunque, non una scelta.
Ebbene, ora, Expedia leader mondiale nel campo della vendita online inizia una collaborazione con GROUPON e attraverso le proprie newsletter aggiorna i propri clienti su lastminute, offerte lampo e chi più ne ha, più ne metta. Per ora solo in USA e Canada ma presto anche in Europa.

Si chiama Groupon Getaways ed è il nuovo servizio di “travel deals” giornalieri offerti da Groupon in partnership con Expedia.


Nulla di diverso per gli hotel. Una enorme visibilità a fronte del 50% dei costi mentre il restante 50% sarà diviso tra Groupon ed Expedia.

– Il gioco vale la candela?
– La visibilità che l’Hotel ottiene da queste offerte è giustificata da un margine di guadagno così irrisorio?
– Ed ancora, è possibile che una pubblicità nella quale l’hotel è “svenduto” rispetto al normale provochi danni all’immagine, alla reputazione della struttura ricettiva?


Noi la risposta la conosciamo, ma Voi?


Ivan Mazzella – Revenue Manager

Leave a Comment

Comment (required)

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Name (required)
Email (required)